Alberto Giorgi Guai per i giallorossi: il sondaggio di Tecnè racconta che il 66,7% dell’elettorato italiano non ha fiducia nell’esecutivo di Giuseppe Conte Dall’ultimo sondaggio realizzato da Tecnè non arrivano buone notizie pe...

Sondaggio, la fiducia nel governo adesso crolla al 28,9%

Guai per i giallorossi: il sondaggio di Tecnè racconta che il 66,7% dell’elettorato italiano non ha fiducia nell’esecutivo di Giuseppe Conte

Dall’ultimo sondaggio realizzato da Tecnè non arrivano buone notizie per la maggioranza giallorossa di Giuseppe Conte. Nella giornata della festa della Repubblica e alla vigilia di quel 3 giugno che sostanzialmente per l’Italia ai tempi del covid-19 significherà un ulteriore ritorno alla normalità, ecco i dati che mettono in allarme l’esecutivo.

Stiamo parlando dell’indice di fiducia dell’elettorato nei confronti del Conte-bis. Ecco, il governo di Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Liberi e Uguali e Italia Viva convince poco, per non dire pochissimo la popolazione: il tasso di fiducia nei giallorossi è infatti al di sotto del 30%, attestandosi al 28,9% delle indicazioni. Questo significa che solo 289 persone su 1000 promuovono l’esecutivo di centrosinistra.

Al contrario, il 66,7% dice di non nutrire fiducia nei confronti di questo esecutivo, mentre il 4,4% non indica. Due terzi dell’elettorato italiano, insomma, bocciano il Conte-bis.

Interessante, inoltre, il quesito del sondaggio che va a indagare quelle che sono le preoccupazioni e le ripercussioni economiche della crisi del coronavirus sul bilancio familiare. Bene, secondo il 34,5% degli intervistati non vi saranno cambiamenti significativi, mentre il 60,5% è certo che nel portafoglio familiare entreranno meno soldi. Il dato si impenna all’86% tra coloro che sono lavoratori autonomi e al 69% tra i lavoratori dipendenti. Il 5%, invece, non esprime un’idea.

Il sondaggio Tecnè non si esaurisce qui e anzi va a fotografare quelle che sono le intenzioni di voto qualora si tenessero le elezioni Politiche. Al primo posto è salda la leadership della Lega di Matteo Salvini, scelta da 26% del campione. Al 20,3% il Pd di Nicola Zingaretti, mentre appaiati al 15% troviamo il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni. Bene anche Forza Italia di Silvio Berlusconi, registrato all’8,2%. Appena al 3,1%, invece, Italia Viva di Matteo Renzi, mentre La Sinistra pesa per il 2,7%. Poi Azione di Carlo Calenda al 2,5%, +Europa di Emma Bonino all’1,8% e i Verdi all’1,7%. Tutte le altre formazioni messe assieme rappresentano il 3,7% dell’elettorato, mentre la percentuale di astensione e di indecisione secondo il sondaggio è addirittura del 42,1%.

(Nota metodologica: il sondaggio realizzato da Tecnè per l’Agenzia Dire è stato condotto su un campione probabilistico della popolazione italiana maggiorenne dell’intero territorio nazionale, articolato per sesso, età, area geografica; il margine di errore è del 3,1%, mentre la consistente numerica è di mille interviste).

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes