Alberto Giorgi Secondo l'ultimo sondaggio realizzato da Ixè per Cartabianca, Carroccio primo ma in calo e avvicinato dai dem. Bene Meloni e Forza Italia, ancora giù Italia Viva Il sondaggio di oggi, quello rappresentato dalla r...

Sondaggio, ora il Pd insidia la Lega. Boom di FdI e crollo di Renzi

Secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Ixè per Cartabianca, Carroccio primo ma in calo e avvicinato dai dem. Bene Meloni e Forza Italia, ancora giù Italia Viva

Il sondaggio di oggi, quello rappresentato dalla rilevazione condotta dall’istituto demoscopico Ixè per Cartabianca – la trasmissione condotta nella prima serata di Rai Tre da Bianca Berlinguer – racconta la rimonta del Partito Democratico sulla Lega.

Venendo ai numeri dell’analisi, il Carroccio di Matteo Salvini si mantiene in testa alla classifica delle intenzioni di voto degli italiani, ma secondo questo sondaggio la compagine continua a perdere consenso, scendendo di sette decimi di punto nell’ultima settimana fino al 24,9% delle preferenze.

Al trend negativo della Lega si contrappone invece il buon momento di salute del Pd di Nicola Zingaretti, anche se a dire il vero rispetto al precedente report rimane stabile, senza salire o scendere di neanche un decimo di punto. Il piddì, infatti, si conferma al 22,9% dei favori e il gap con la Lega è ridotto a due punti tondi-tondi. C’è comunque da dire una cosa: tra tutti i sondaggi degli istituti demoscopici italiani, quelli di Ixè sono praticamente gli unici a rilevare il Pd così vicino al Caroccio.

La terza piazza dei consensi va al Movimento 5 Stelle, che secondo il sondaggio prende lo 0,4% in sette giorni e risale verso il 17%, attestandosi al 16,8%. Dunque ecco Fratelli d’Italia, che fa registrare un vero e proprio boom: il partito di Giorgia Meloni, infatti, sale praticamente di due punti rispetto all’ultimo rapporto, arrivando a sfiorare il 14%. FdI, secondo Ixè, peserebbe il 13,8% nelle urne alle prossime elezioni politiche.

Da Fratelli d’Italia a Forza Italia: la formazione politica fondata e guidata da Silvio Berlusconi viene fotografata in calo dello 0,7% dei voti al 7,2% delle preferenze. Sommando al 7,2% degli azzurri i volumi dei meloniani e dei salviniani, ecco che un’eventuale coalizione del centrodestra porterebbe a casa il 45,9% dei voti.

Sotto al 3% ecco La Sinistra al 2,8% (che lascia per strada quattro decimi di punto rispetto al precedente sondaggio), mentre fa ancora peggio e va ancora male Italia Viva: la realtà di Matteo Renzi è in crisi nera, perde lo 0,3% e affonda al 2,6% dei favori. Non proprio un dato rassicurante per l’ex rottamatore e tutti i parlamentari e simpatizzanti renziani.

Al 2,1% Più Europa di Emma Bonino e al 2% Europa Verde. Solo all’1,1%, invece, Azione di Carlo Calenda, mentre tutti gli altri partiti messi assieme valgono il 3,8%.

Last but not least, il numero relativo al partito degli indecisi e degli astenuti: secondo il sondaggio di Ixè rappresentano il 39,5% dell’elettorato italiano.