Alberto Giorgi L'analisi di Emg Acqua registra il 41% di indecisi e il primato del centrodestra rispetto alla maggioranza giallorossa. I numeri di tutti i partiti Come da qualche tempo a questa parte, il sondaggio del giovedì è...

Sondaggio: Lega in risalita al 27,1%, Pd in calo. Centrodestra vola

L’analisi di Emg Acqua registra il 41% di indecisi e il primato del centrodestra rispetto alla maggioranza giallorossa. I numeri di tutti i partiti

Come da qualche tempo a questa parte, il sondaggio del giovedì è quello rappresentato dall’indagine demoscopica di Emg Acqua per Agorà, il programma di approfondimento condotto nella mattinata di Rai Tre da Serena Bortone.

L’istituto diretto da Fabrizio Masia ha sondato quelli che sono gli orientamenti di voto della popolazione elettorale italiana sulla base di un campione rappresentativo della stessa e il dato forse più importante, e preoccupante per la politica tricolore, è il volume di chi dichiara di essere indeciso su chi votare e di chi dice che alle prossime Politiche non si recherà al seggio. Il partito “non voto” e dell’indecisione, infatti, pesa per il 41%.

Venendo invece ai dati del sondaggio relativi ai partiti veri e propri, torna a salire la Lega di Matteo Salvini, dopo qualche settimane di impasse: il Carroccio cresce dello 0,2% portandosi al 27,1% delle intenzioni di voto.

Sei punti percentuali e mezzo più sotto c’è il Partito Democratico: i dem di Nicola Zingaretti cedono tre decimi di punto, calando dal 20,9% al 20,6%. Alle spalle del piddì ecco l’alleato di governo del Movimento 5 Stelle: la compagine pentastellata sembra essere riuscita – almeno in questo momento – a contenere l’emorragia di voti e il sondaggio rileva il M5s in risalita dello 0,3% al 15,7%.

Fratelli d’Italia continua a tallonare i grillini: così come i cinque stelle, FdI di Giorgia Meloni aumenta il proprio consenso dello 0,3%, attestandosi al 14,6%. Tra i due partiti, insomma, appena l’1,1%.

Il sondaggio dell’istituto demoscopico di Masia fotografa Forza Italia al 6,8% delle preferenze: gli azzurri di Silvio Berlusconi si mantengono stabili rispetto al precedente report. Mettendo insieme i volumi di FI, FdI e Lega, l’eventuale coalizione del centrodestra unito sarebbe in grado di intercettare il 48,5% dei voti degli italiani.

Perde consenso Italia Viva di Matteo Renzi: dopo settimane in cui i sondaggi di Emg assegnavano il 5% tondo-tondo alla formazione dell’ex rottamatore, quest’ultima analisi registra Iv al 4,7%

Venendo infine ai partiti minori, il sondaggio rileva Azione al 2,6%: rispetto alla scorsa settimana, la realtà fondata e guidata da Carlo Calenda non sale e non scende nella percentuale.

Cede invece lo 0,1% La Sinistra, che passa dal 2,3% al 2,2%. In flessione sia Europa Verde sia +Europa di Emma Bonino, che cedono entrambe lo 0,1% e si attestano, rispettivamente, all’1,7% e all’1,5. Infine, tutti gli altri partiti pesano per il 2,5%

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes