La Libia è teatro di abusi e violenze: i migranti intercettati nel Mediterraneo e riportati nel Paese dalla Guardia costiera libica sono sottoposti a detenzione arbitraria e tortura. L'Onu denuncia ancora una volta i rapporti tra il governo libico e i ...

Migranti, Onu: “Tripoli è complice di abusi e violenze. Stop ai respingimenti verso la Libia”


La Libia è teatro di abusi e violenze: i migranti intercettati nel Mediterraneo e riportati nel Paese dalla Guardia costiera libica sono sottoposti a detenzione arbitraria e tortura. L’Onu denuncia ancora una volta i rapporti tra il governo libico e i trafficanti di umani e chiede ai Paesi europei di rivedere le politiche attraverso cui si concorre ai respingimenti che condannano i migranti a nuovi episodi di violenza.
Continua a leggere