"Se il valore di R0 rimane una pietra miliare dell’epidemiologia per stimare il grado di contagiosità del virus all’inizio di una epidemia, l’indice Rt è poco affidabile nella fase di monitoraggio post lockdown. Il suo ruolo dovrebbe essere ridimensio...

Fase 2, perché non dobbiamo affidarci al valore RT per monitorare i nuovi contagi


“Se il valore di R0 rimane una pietra miliare dell’epidemiologia per stimare il grado di contagiosità del virus all’inizio di una epidemia, l’indice Rt è poco
affidabile nella fase di monitoraggio post lockdown. Il suo ruolo dovrebbe essere ridimensionato, evitando di utilizzarlo come parametro univoco e soprattutto per elaborare classifiche regionali”: così Nino Cartabellotta, presidente dela fondazione Gimbe, spiega perché non ci si dovrebbe affidare all’indice Rt per il monitoraggio della Fase 2 dell’emergenza coronavirus.
Continua a leggere

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes