Francesca Rossi A due anni di distanza nuove indiscrezioni raccontano in che modo Harry e Meghan avrebbero trascorso la notte precedente al royal wedding che avrebbe sconvolto la Corona britannica, forse provando le stesse emoz...

Che cosa è successo (davvero) la notte prima del Royal Wedding

A due anni di distanza nuove indiscrezioni raccontano in che modo Harry e Meghan avrebbero trascorso la notte precedente al royal wedding che avrebbe sconvolto la Corona britannica, forse provando le stesse emozioni contrastanti che caratterizzarono l’ultima notte da nubile di Lady Diana

Forse il giorno delle nozze non è “il più felice” di tutta la vita, come vuole il luogo comune. Magari è solo uno dei giorni felici e che vale la pena ricordare. Ognuno ha una personale teoria in merito. Del resto i tempi sono cambiati, molti cliché sono stati spazzati via (alcuni, purtroppo, sostituiti da nuovi, fiammanti stereotipi che somigliano a un codice a barre su un prodotto in vendita in un negozio). Nonostante questo il matrimonio rimane comunque un’esperienza importante nella vita di chi vuole sperimentarlo. Quando si tratta di nozze reali, poi, l’emozione di amici e parenti viene elevata all’ennesima potenza dalla curiosità dei media e del pubblico. Uno dei royal wedding che ha suscitato un interesse enorme negli ultimi anni è sicuramente quello di Harry e Meghan.

Sono passati esattamente due anni da quel fatidico 19 maggio 2018, quando il principe Harry e l’ex attrice Meghan Markle hanno celebrato le loro nozze da 55 milioni di dollari nella cappella di St. George a Windsor, appena 45 minuti da Buckingham Palace. Tutti ricordiamo le 120mila persone in attesa fuori dal Castello di Windsor, gli amici vip della coppia, da George Clooney a Oprah Winfrey, i cori gospel, il sermone del reverendo di colore che cita, tra gli altri, Martin Luther King. Quello di Harry e Meghan, insomma, è stato un matrimonio fuori dagli schemi per la royal family inglese. Certo, nessuno immaginava che anche dopo la cerimonia questa unione si sarebbe rivelata altrettanto rivoluzionaria.

Si è scritto moltissimo su questo royal wedding, ma finora era rimasto celato un dettaglio non di poco conto. In che modo Harry e Meghan hanno trascorso la notte prima del matrimonio? A due anni di distanza ce lo rivela il magazine Hello. I due futuri sposi avrebbero dormito in due luoghi diversi, come vuole la consuetudine. Harry avrebbe preferito il castello di Coworth Park (oggi conosciuto con il nome Coworth Park Hotel), a 45 minuti da Londra. Una magione del 18esimo secolo in stile georgiano nel Sunningdale, non lontano da Ascot. Secondo le indiscrezioni con il duca di Sussex c’era il fratello William, suo testimone di nozze. Quella notte erano ancora molto lontane le incomprensioni che avrebbero diviso le strade dei figli di Lady Diana. Chissà se William e Harry hanno approfittato dei campi di polo e delle scuderie presenti nel resort.

Meghan Markle, invece, avrebbe deciso di trascorrere l’ultima notte prima delle nozze in un albergo a cinque stelle con spa, il Cliveden House Hotel, nel Berkshire, a circa un quarto d’ora da Windsor. In passato l’hotel fu la dimora della famiglia Astor, una famosa dinastia di uomini d’affari anglo-americana ma di origine tedesca. È circondato da 152 ettari di terreno e giardini fiabeschi che “incontrano” il Tamigi. Questo albergo ha ospitato personaggi come Winston Churchill, Charlie Chaplin e Rudyard Kipling. A quanto pare la futura sposa avrebbe dormito in una delle stanze più lussuose del luogo, dotata di letto a baldacchino. Per l’occasione il suo piccolo appartamento sarebbe stato perfino ridipinto. Neppure Meghan era da sola. La madre, Doria Ragland, avrebbe trascorso con lei le ultime ore prima del sì.

Possiamo immaginare l’emozione degli sposi, forse molto simile a quella che provò Lady Diana la notte precedente al suo matrimonio. Il paragone viene quasi spontaneo. È ancora il magazine Hello a svelarci che la principessa del Galles trascorse l’ultima notte da fidanzata a Clarence House. Sembra fosse molto nervosa ed eccitata al punto da cercare di stemperare la tensione girando in bicicletta nel giardino del castello, mentre gridava: “Sto andando a sposare il principe di Galles”. Tutto sotto lo sguardo sbigottito del valletto della regina Elisabetta, William Tallon. Lady Diana non immaginava ancora quale sarebbe stato il destino delle sue nozze.

Aveva intuito che non sarebbero state rose e fiori, ma in lei era ancora radicata la speranza della felicità. Sembra che quella stessa notte il principe Carlo le abbia fatto recapitare il suo anello con il sigillo regale e un biglietto su cui era scritto: “Sono così orgoglioso di te. Stendili tutti domani”. Harry e Meghan, Carlo e Diana. Due unioni molto diverse, due destini altrettanto differenti ma legati da un particolare, la capacità di rompere gli schemi, nel bene e nel male, di fare une vera rivoluzione all’interno della royal family. Dopo di loro nulla sarà più come prima.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@harry_meghan_daily) in data: 18 Mag 2020 alle ore 10:42 PDT

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes