Francesca Galici Con l'eleganza che lo contraddistingue, Tomaso Trussardi ha reagito all'odio social contro Michelle Hunziker e l'ha difesa in un lungo post dopo che la famiglia ha ricevuto minacce di morte Imperversa la bufera...

Caso Botteri, la Hunziker minacciata di morte. Interviene Tomaso Trussardi

Con l’eleganza che lo contraddistingue, Tomaso Trussardi ha reagito all’odio social contro Michelle Hunziker e l’ha difesa in un lungo post dopo che la famiglia ha ricevuto minacce di morte

Imperversa la bufera su Michelle Hunziker e Striscia la notizia dopo il servizio dedicato ai commenti al vetriolo contro Giovanna Botteri. Nonostante il comunicato ufficiale del telegiornale satirico e i diversi video di spiegazione della conduttrice svizzera, non accenna a placarsi l’ira social su questa vicenda. Sono numerosi i volti noti che hanno duramente attaccato le parole di Michelle Hunziker nello speakeraggio del servizio mandato in onda lo scorso venerdì.

Un fiume di rabbia contro la conduttrice che, se da un lato voleva stigmatizzare un comportamento ritenuto fuori luogo, dall’altro non ha fatto altro che alimentare il già vivido e vivace odio social, che non aspetta altro che trovare un nuovo capro espiatorio sul quale riversarsi. L’obiettivo di queste ore è proprio Michelle Hunziker, vittima di un corto circuito logico e mediatico. In questo turbinio impazzito, chi la accusa di body shaming, indignandosi per quanto detto durante la trasmissione, utilizza lo stesso metodo contro la svizzera, rincarando la dose. Per un’intera giornata sono stati tantissimi i messaggi contro la Hunziker, che per cercare di calmare le acque ha da prima condiviso un video un video nel quale ha spiegato le sue intenzioni e l’intento di quel servizio, poi ha condiviso il comunicato ufficiale di Striscia la notizia per appellarsi, infine, direttamente a Giovanna Botteri.

Il delirio social contro la conduttrice svizzera è durato un’intera giornata. Tantissimi i tweet e i commenti contro di lei che sono rimbalzati di volta in volta sui social. Tantissimi quelli che hanno scritto direttamente alla Hunziker, probabilmente anche in privato dove, protetti dall’anonimato, in tantissimi hanno presumibilmente rincarato la dose, arrivando a muovere vere e proprie minacce contro di lei. Una vera domenica bestiale per Michelle Hunziker, che ha fortunatamente trovato sostegno nella sua grande famiglia allargata, che ieri le si è stretta attorno con ancora più forza e affetto. La situazione a un certo punto dev’essere diventata insostenibile se anche Tomaso Trussardi, noto per la sua pacatezza, si è sentito in dovere di esporsi pubblicamente in difesa della moglie. “L’entità delle minacce (molte di morte) che ci sono state rivolte e il bullismo, anche femminile, è stato esponenzialmente superiore a ciò di cui è stata ingiustamente accusata mia moglie“, esordisce Trussardi nel suo lungo post.

Il rampollo di una delle famiglie più importanti della moda italiana, poi, prosegue il suo sfogo: “L’amarezza sta nel constatare che queste accuse nascono da una stampa il cui ruolo dovrebbe imporre di riportare e spiegare i fatti, non fomentare odio e distanze. Nella falsa convinzione di difendere una donna ne state brutalmente ferendo e bullizzando altre non colpevoli.” Seppure con l’eleganza che da sempre lo contraddistingue, Tomaso Trussardi ha concluso con un richiamo alla difficile fase che l’Italia sta attraversando: “Distanti ma vicini? Io ci credevo.

[[fotonocrop 1860239]]