Giorgia Baroncini Chi lavora a stretto contatto con il premier teme di dover fare le valigie dopo l'estate. E così Conte è sempre più isolato Mentre la poltrona di Giuseppe Conte è già in bilico, alcune voci scuotono ancora di ...

Adesso Conte trema: “Collaboratori più stretti cercano un nuovo impiego”

Chi lavora a stretto contatto con il premier teme di dover fare le valigie dopo l’estate. E così Conte è sempre più isolato

Mentre la poltrona di Giuseppe Conte è già in bilico, alcune voci scuotono ancora di più il terreno sotto ai piedi del premier. Secondo autorevolissime indiscrezioni provenienti dai palazzi del potere capitolini, spiega Affaritaliani, alcuni dei più stretti collaboratori del presidente del Consiglio starebbero già cercando un nuovo impiego.

Il premier si sta muovendo per garantirsi ancora qualche mese di sopravvivenza, ma l’esperienza a Palazzo Chigi sembra vicina alla conclusione. A fine estate potrebbe arrivare il momento di preparare le valigie, anche se Conte sta facendo il possibile per tenere stretta la sua poltrona. C’è però chi vede in modo nitido la fine dell’esecutivo giallorosso e ha deciso di non perdere tempo mettendosi subito alla ricerca di un nuovo lavoro. Le tensioni nella maggioranza si fanno sempre più acute ogni giorno che passa. Come riporta il quotidiano, i capi delegazione presenti ogni settimana alle riunioni e ai vertici di maggioranza sono costretti ogni volta a fare appelli all’unità. Le ultime mosse di Matteo Renzi inoltre non fanno dormire sonni tranquilli: dal caso della mozione di sfiducia al ministro Alfonso Bonafede al salvataggio di Matteo Salvini, Italia Viva sta scuotendo l’esecutivo giallorosso. Ogni giorno nascono conflitti interni alla maggioranza che Giuseppe Conte cerca di mediare come può. Ma i rapporti si rompono ed è difficile rimettere tutto insieme. Si teme infatti che la crisi possa scoppiare da un momento all’altro: “Basti pensare che i rapporti tra Di Maio e Conte sono alla frutta: da quando ‘Giuseppi’ gli ha rubato la scena a Ciampino e non lo ha avvertito della liberazione di Silvia Romano il rapporto tra i due è sceso ai minimi termini“, hanno dichiarato dal Pd.

E così la lista degli scontenti si allunga sempre più. A mettere i bastoni tra le gambe a Conte non ci sono solo i renziani. Ora pare che stretti collaboratori stiano preparando le valigie in modo da mandare un messaggio forte al premier. Il governo è alle strette e adesso è meglio guardare altrove. “Questo è il momento per alzare la testa e volgere il nostro sguardo al futuro“, ha scritto sul suo profilo Facebook questa mattina il premier Conte in merito al Recovery Plan europeo. Pare però che qualcuno l’abbia preso in parola mettendosi alla ricerca di un nuovo impiego. E così il premier, sempre più isolato, ora deve fare i conti anche con i suoi più fidati collaboratori che stanno anticipando la fine del governo.

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes