Dalle grandi città agli snodi delle tratte dei pendolari, le stazioni sono da sempre luoghi ad alta concentrazione di persone. In epoca di Coronavirus, però, anche qui il panorama dovrà cambiare. Con l'avvicinarsi della fase due, i vertici delle Ferrov...

La fase due nelle stazioni: meno treni, tempi di attesa più lunghi e percorsi differenziati


Dalle grandi città agli snodi delle tratte dei pendolari, le stazioni sono da sempre luoghi ad alta concentrazione di persone. In epoca di Coronavirus, però, anche qui il panorama dovrà cambiare. Con l’avvicinarsi della fase due, i vertici delle Ferrovie si interrogano su come garantire il distanziamento sociale negli scali ferroviari. Ecco le soluzioni previste da uno studio di Rfi.
Continua a leggere